recensione
 
Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle
(Voltaire, Lettere filosofiche, 1734)







---------------------------------------------------
Gerd Lüdemann
The Great Deception
London: SCM, 1998
pp. 114 + XI, £ 8,95

È noto, almeno tra gli studiosi del Nuovo Testamento, che molte delle parole e delle azioni attribuite a Gesù sono il frutto redazionale di copisti e padri della Chiesa. 

In questo libro, Gerd Lüdemann, professore a Tubinga, separa con rigore filologico il Cristo della fede dal il Gesù della storia. E traccia un precisa linea di demarcazione.

La sua ricostruzione in parallelo dei alcuni racconti evangelici, di come essi siano stati cambiati per motivi teologici da Q fino a Luca e Giovanni è assolutamente un capolavoro. Lüdemann è chiaro, semplice, accessibile nell’esegesi, ma, al tempo stesso, non sfugge al suo retaggio accademico.

Si contano sulle dita di una mano quegli studiosi del cristianesimo delle origini che riescono a divulgare, non tralasciando ma il rigore scientifico.
 
 
 

free invisible hit counter