I asked L.Y. Rahmani’s opinion (via Joe Zias) on the inscription on the James ossuary, considering that the verdict will be issued next week. I did it, because I found out yesterday that he supported in court the authenticity of the inscription. This at least what a certain Todd Bolen wrote, and he quoted a letter by Oded Golan. But this is false. Rahmani had said in court that the ossuary was authentic but not the inscription. I’d also like to check the other scholars mentioned by Golan... One more thing: why didn’t Tabor et al. ask the world leading authority on Jewish ossuaries about the so called “Jonah and fish” iconography?

----

Ho chiesto l’opinione di L.Y. Rahmani (grazie a Joe Zias) sull’iscrizione dell’ossario di Giacomo, visto che il verdetto giudiziario è imminente. L’ho fatto perché ieri sono venuto a sapere che proprio lui avrebbe testimoniato a favore dell’autenticità dell’iscrizione in tribunale. Almeno questo scrive un tale Todd Bolen, citando una lettera di Oded Golan. Ma questo è falso. Rahmani aveva detto che l’ossario era autentico e non l’iscrizione. A questo punto, mi piacerebbe verificare anche l’opinione degli altri studiosi citati da Golan. Ultima cosa: perché Tabor et al. non hanno chiesto l’opinione della massima autorità vivente sugli ossari giudaici del Secondo Tempio in merito alla presunta iconografia di Giona e con il pesce?